CONFINDUSTRIA SEZIONE TURISMO, LUCIO LAURETI ELETTO PRESIDENTE

2 Condivisioni

PESCARA – È il pescarese Lucio Laureti, 63 anni, il nuovo presidente della Sezione Turismo di Confindustria Chieti Pescara. Laureti, già presidente della Saga, è professore associato in Economia Politica presso l’Università Lum Jean Monnet di Casamassima (Bari), componente del CDA dell’Università G. D’Annunzio e Socio della struttura alberghiera Grand Hotel Montesilvano della Società Pistacchio Srl.
In un frangente difficile come quello che il settore sta vivendo ormai da mesi a causa della pandemia, l’incarico assunto da Laureti ha un valore ancora più elevato. Il 2020 è per il Turismo un anno nero, chiude infatti con 53 miliardi di euro in meno rispetto al 2019, una drastica contrazione dovuta principalmente alla riduzione di turisti internazionali durante tutto l’arco dell’anno, e che nei mesi estivi ha superato il 60%. Si tratta di un comparto che vale il 13% del Pil nazionale e nell’era pre Covid occupava 3.5 milioni di persone.

“Sono più di 40 mila le imprese del turismo che rischiano il fallimento a causa della perdita di solidità finanziaria, la situazione è drammatica, bisogna resistere e guardare al futuro”, ha dichiarato il neo presidente Laureti, “le aziende che riusciranno a sopravvivere a questa crisi si ritroveranno su un mercato globale sempre più competitivo, ma anche pieno di opportunità. Secondo le stime del World Tourism Organization, nel prossimo decennio il numero dei viaggiatori internazionali crescerà di 500 milioni di turisti arrivando nel 2030 a 1.8 miliardi. Non dobbiamo farci trovare con le armi spuntate, il turismo va sostenuto e i suoi operatori non vanno abbandonati a loro stessi”.

Laureti sarà coadiuvato nel suo ruolo dal vice presidente Donato Sambuco di Phi Park Hotel Alcione e dai consiglieri Lorenzo Cardone Immobiliare Sea Lion Hotel, Luciano De Nardellis Aqualand del Vasto srl, e Giuseppe Ranalli Archibugi Ranalli srl.