TERZO SETTORE: COSTITUITA LA SEZIONE REGIONALE AIDO ABRUZZO

3 Condivisioni

L’AQUILA – Il 21 ottobre 2020 si è svolta l’Assemblea ordinaria elettiva AIDO Abruzzo in modalità telematica, una misura necessaria dettata dall’emergenza Covid-19 in corso.

Alla presenza del Commissario regionale Antonio Di Nunzio e dei delegati regionali della provincia dell’Aquila e di Pescara (Alessi Loredana, Buzzelli Licia, Falco Michela, Pasetti Giuseppina, Pasetti Luciano, Ciferni Giuliana, Cipollone Agnese, Troiano Nadia, D’Incecco Carmine, De Angelis Rossana, Ronzone Assunta, Massaro Natascia, Papola Franco, Cavallo Antonietta, Mancini Giovanni, Tersone Lorenza, Bernardi Marcella, Bordeus Cristina, Alessandrini Nicola), si è provveduto alla presentazione, discussione e approvazione della Relazione sull’esecuzione del programma quadriennale, Bilancio Consuntivo, Bilancio Preventivo. I presenti hanno inoltre adottato all’unanimità lo Statuto e il Regolamento di AIDO Nazionale approvati nell’Assemblea Straordinaria del 18 gennaio 2020. Successivamente si è proceduto alle nomine che di fatto compongono la nuova sezione dell’AIDO Abruzzo:

Il Consiglio Direttivo, nel quale figurano il Presidente Antonio Di Nunzio, il Vice Presidente Luciano Pasetti, il Vice Presidente vicario Giovanni Mancini, la Segretaria Natascia Massaro, l’Amministratore Angela Fantuzzo, i Consiglieri Nicola Alessandrini, Antonietta Cavallo, Franco Papola, Lorenza Tersone e il Consigliere supplente Giuseppina Pasetti;

I delegati dell’Assemblea Nazionale (Nicola Alessandrini e Carmine d’Incecco, Giuseppina Pasetti supplente) e i candidati alla carica per il Consiglio Direttivo Nazionale (Nicola Alessandrini e Antonio Di Nunzio);

Il Collegio dei Revisori, con Carmelina Trozzi nominata Presidente;

Il Collegio dei Probiviri, i cui componenti sono la Nadia Troiano (Presidente), Giuliana Ciferni, Agnese Cipollone e Lidia Di Pomponio.

In occasione di questa importante costituzione si è discusso dei progetti futuri che si intendono realizzare, primo fra tutti la (ri)nascita delle sezioni provinciali di Chieti e Teramo, con l’obiettivo di rendere AIDO Abruzzo ancora più forte ed unita, per essere in grado di diffondere la cultura del dono in maniera omogenea sul tutto il territorio regionale e vincere la prima fondamentale sfida: abbandonare l’ultimo posto in Italia per quanto riguarda il numero di consensi alla donazione degli organi. La sezione metterà in campo tutte le proprie forze per portare l’Abruzzo in cima alla classifica dei SI alla Vita.